La numero dieci è stata una puntata dedicata ai suoni cosmici e alle esperienze personali, che possono determinare la creazione di una scaletta musicale.

Come nasce una scaletta musicale per un programma radio

Naturalmente i modi sono diversi e disparati ma per l’esperienza che ho, come ascoltatore innanzitutto, riguardo i programmi di approfondimento musicale in cui certe regole di mercato non entrano, ci sono due grandi categorie: le esperienze personali – perché ricordiamoci che la radio è l’unico mezzo di comunicazione capace di creare un legame tra ascoltatori e speaker – e le uscite discografiche in senso stretto. La decima puntata parte proprio dalla prima categoria e i primi brani scelti sono il risultato di quanto accaduto nella settimana precedente.

Cumbia e suoni cosmici

La puntata dedicata alla ZZK Records ha aperto probabilmente un nuovo filone nell’esperienza di questo programma, perché il richiamo alla Cumbia è stato nelle ultime settimane costante e continuo. Mentre i suoni cosmici ce li regala il duo Dressel Amorosi tanto da portarci fino agli storici Tangerine Dream, (qui si racconta brevemente la storia che va da Salvador Dalì alla cura della colonna sonora di GTA V), e al recupero degli Str4ta, del reuccio dell’Acid Jazz Gilles Peterson in coppia con Paul Maunick degli Incognito, che dagli stessi Tangerine hanno preso ispirazione.

Neo Soul e Folk

Dischi in uscita sono quelli di C’mon Tigre (che raccontano l’album nella puntata di questa settimana, la ascolti da qui), e Marta Tenaglia. Il suo After Verecondia è un concentrato di suoni contemporanei e tracce del passato, lo stesso che attraversa Water Made Us di Jamila Woods tanto da portarci fino al Folk di Fiona Apple.

Ancora Sampha e poi Chill Hop

Nel rientrare siamo passati nuovamente da Sampha per riascoltare Kokoroko e Nala Sinephro, arpista belga che esplode artisticamente a Londra (e dove sennò?!) con un debutto per Warp. La fonte principale a cui si abbevera porta il nome di Alice Coltrane, arpista anche lei e tassello fondamentale per la musica Jazz cosmica. Una propensione ai suoni eterei ereditata sicuramente dal nipote Flying Lotus che ritroviamo nella colonna sonora di Yasuke, anime che racconta la storia del primo samurai in Giappone, terra di Nujabes, padre del Chill Hop.

Sul finale il racconto del progetto Klang Pangea, a proposito di esperienze sonore.

Buon ascolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.